domenica 6 gennaio 2008

Il Grande Inganno - questo sconosciuto

Il Grande Inganno, sapete cos'è?
E' una disinformazione coatta inculcata da quella che Veblen chiamò "La classe agiata", atta ad ingrassare quest'ultima a scapito della maggioranza (disinformata). Faccio un esempio concreto.
Sapete quanto costa in termini di risorse produrre un automobile? Per produrre un'utilitaria occorrono all'incirca (dati reperiti da chi si occupa di ambientalismo):
1) 200 tonnellate di acqua;
2) 15.000 litri di combustibili fossili per l'energia del ciclo produttivo (con cui una normale utilitaria anche euro 0, percorrerebbe almeno 200.000 km);
3) le auto sono fatte in gran parte di plastica, hanno una batteria, 5 pneumatici, ecc...
Cosa vuol dire tutto ciò?
Che se qualcuno di voi avesse intenzione di cambiare auto per inquinare meno, inquinerebbe meno con le sole emissioni della nuova automobile, ma mostruosamente di più con l'inquinamento prodotto per fabbricarla! (e nel calcolo non è computato il costo ambientale di smaltimento del vecchio veicolo...)
Quando un comune vieta il transito a vetture vecchie e inquinanti, che risultato ottiene, se chi vuole circolare è "costretto" a cambiare auto? Avremo un mondo più o meno inquinato?
Cos'è un Grande Inganno, allora?

BUON ANNO A TUTTI

2 commenti:

Fed ha detto...

Beh, per inquinare meno l'unica risorsa sono i mezzi pubblici, che in Italia sono il massimo dell'inefficienza. Non sarebbe più fruttuoso incrementare quelli piuttosto che incentivare rottamazioni varie? Sì, ma non per tutti e ovviamente è più comodo seguire l'interesse dei pochi e potenti, come al solito.
complimenti per il blog ^__^

Uberto Ceretoli ha detto...

A Parma abbiamo molti autobus a metano, oppure filobus. Hai ragione Fed, quello dei mezzi pubblici è un passo avanti. Io per spostarmi in città uso sempre la bicicletta (tempo permettendo) e se lavorassi vicino casa la userei pure per andare al lavoro. Però compenso il mio vicino che va a far la spesa in auto per 300 metri...